Le cause naturali LP2017: fine lavori

Brevemente, fermo qui l’informazione che Le cause naturali, capitolo inediti numero 8 della serie 2017 in bassa fedeltà, numero 11 compresi i due EP e la raccolta di cover Nubi, è stato terminato questa mattina. Si tratta di un lungo doppio di venticinque brani che fanno il punto sul mio percorso di trascrizioni fra drone folk, elementi di primitivismo, rumore, acqueforti sul suono. Estesa opera che però è fluita senza intoppi fra la fine di Giugno e oggi, e che segue il doppio Cardigan Olcott, messo in giro a metà Giugno.

Mi sono divertito anche questa volta, mi sono impegnato e mi sono dunque divertito. Numerosi scampoli restano fuori dall’episodio, quasi tutti abbastanza progrediti e che potevano stare bene dentro alla scatola, ma sarebbe stato dispersivo e non aggiungevano comunque variazioni a quanto avevo presentato. Li tengo in riserva e vedrò che farne.

Due segni importanti:

Il 3 Settembre, alle 21.00, ricordo che sarò di scena in una splendida notte a Santa Teresa Gallura, in Piazza Santa Lucia, dove suono un set di mezz’ora in solo alla giornata di chiusura di Musica sulle Bocche-International Jazz Festival 2017, dedicata ai cinque artisti selezionati per presentare il sound della nuova energia. Sono onorato di far parte di questa prestigiosa occasione alla quale mi presento puntuale, felice e originale. Tutte le informazioni sul sito ufficiale del festival: https://www.musicasullebocche.it/

Il seguito dell’avventura dell’anno non ve lo so raccontare. Arriveranno novità, scriverò ancora a lungo, spero un po’ meglio, più approfonditamente. So che cambierò e che cambierà qualcosa, come ogni giorno del resto.

Le cause naturali LP  sarà on line, come sempre gratuitamente e liberamente scaricabile, la mattina del 16 Agosto, giorno del mio compleanno. Fornirò qui il link e ritornerò a parlarne nei giorni successivi. A presto.

ALESSANDROMURESU-LE CAUSE NATURALI LP2017 COPERTINA

 

Le cause naturali LP2017: fine lavori

Anteprima: E dunque, dimmi del Giappone

Tanta circolazione di suono ultimamente qui. Ciò mi ha catapultato abbastanza avanti col nuovo episodio del quale esistono un titolo e una copertina: “Le cause naturali.” L’immagine l’ho riscattata dallo schermo mentre andavano istantanee da un mio film preferito. Presento allora spicciamente il tratturo E dunque, dimmi del Giappone. Si tratta di una fantasia che ho creato attorno all’incipit di una decina di secondi di veri suoni culinari, cioè sciabordio di mestoli e pale che torturano una specie di omelette sulla piastra estratti con la forza da un vecchio documentario esotico. Presento il rumore e la sua evoluzione in qualche melodia fritta, accompagnata da percussioni che ho inventato sul momento con bidoni dell’acqua e degli altri oggetti.  La giornata che comincia sarà interessante perché segnerò, col gessetto, altre due tacche, o altre due mezze tacche per farne una tacca intera; una è quasi normale e gradevole, e poi ascolterò quello che, altri, mi hanno mandato istigandomi a dire la mia.

 

Anteprima: E dunque, dimmi del Giappone

Nuovo volume di cover: Nubi

Appena immesso on line, è scaricabile gratuitamente e liberamente da qua:

http://www.mediafire.com/file/d588yd38fyo32at/ALESSANDRO+MURESU-NUBI-COVER+2016-17.rar

Dalle note:

Nubi/Lp cover 2016-17

Dallo scorso anno alle mie trascrizioni ininterrotte ho affiancato delle frequenti realizzazioni non ragionate di cover. Il tiro è il medesimo di sempre, buona la prima, mezzi insufficienti ecc. Ho cantato e suonato quello che ricordavo, spesso senza ricorrere ai testi originali, perciò mancano spezzoni interi di liriche, alcune parole non coincidono, o le strutture sono alterate. Sul brano di Devendra Banhart ci ho letteralmente suonato sopra perché non avevo voglia di reimpararlo. Non sono scelte tecniche ma la mia volontà e coscienza del momento: se avessi rispettato quei metri esteriori, io so inoltre che nulla sarebbe cambiato. Andiamo oltre.

Artisti noti ma anche sconosciuti rientrano fra i miei interessi ed ascolti giornalieri. Così ho deciso, dopo il precedente Overs  del 2016, di radunare anche quest’anno alcune di quelle versioni riuscite.

NOTA: Le mie versioni dei brani non hanno alcuna finalità commerciale. Sono estemporanei tributi ai miei artisti preferiti che ho creato per divertirmi e portarli all’ascolto. Non possiedo alcun diritto sui brani. Tutti i diritti appartengono ai rispettivi autori e proprietari. These are free and not commercial versions of the songs, my tribute to great artists. I do not own any copyrights. All copyrights belong to their respective owners.

 

ALESSANDRO MURESU-NUBI LP COVER 2016-17 COPERTINA

Nuovo volume di cover: Nubi

Cardigan Olcott LP è on line

Sono 17 elementi di primitivismo, di rumore, di drone che mi manifesta meglio di tutti gli altri episodi tracciati in passato. Bene o male, lineare o deforme, approssimativo o centrato. Mi sono dedicato un mese di osservazione in bassa fedeltà cercando di trascrivere il più possibile, tanto che una buona fetta è avanzata e vedrò che farne più avanti, e lo porto qui, da scaricare liberamente e gratuitamente in mp3 al link in basso. Lascio che si spieghi da sé.

Grazie per il sostegno.

http://www.mediafire.com/file/b3ga5g799vao8v3/ALESSANDRO+MURESU-CARDIGAN+OLCOTT++LP2017.rar

ALESSANDRO MURESU-CARDIGAN OLCOTT LP2017 COPERTINA

 

Cardigan Olcott LP è on line

Arco Voltaico Lp 2017 è on line

Ne ho lungamente parlato, forse era ieri. Una volta basta e avanza, come ogni volta, e non ci ritornerò. Ciao, Arco Voltaico, sei appena scoccato, già te ne vai. Comunque sia, adesso la sua ombra è on line, è gratuito, è libero. Se vi va, potete scaricarlo in un agile box di mp3 dal tranquillo Mediafire e girarlo a chi potrebbe apprezzare.

http://www.mediafire.com/file/f3d3eui9i612uvo/ALESSANDRO+MURESU-ARCO+VOLTAICO-LP+2017.rar

Ci sono 8 momenti che parlano in selvatico drone e musica sabotata, fatta il più possibile a mano e in diretta; si direbbe, alla prima. Ci sono i testi e le foto. Dura poco. Non chiamatelo disco, vi prego. Questa roba è una mia traduzione, possibilmente alla Bousquet, dal silenzio.

Adesso voglio sparire per un minuto.

ALESSANDRO MURESU-ARCO VOLTAICO LP2017 COPERTINA

DSCN1258

Arco Voltaico Lp 2017 è on line

Lighthouse-Outtakes LP2017 è on line

Anche lo stile del blog si adegua alla prassi di un certo lasciare andare e dice che non devo intrigarmi nella sosta, nella descrizione e nella illustrazione di questi contenitori di suono, simili a dischi ma che poi non sono dischi. Non farò eccezione per questo Lighthouse-Outtakes che metto in circolazione oggi. Se vorrà si presenterà da solo.

Sono qui per dire che quel nugulo di scarti in bassa fedeltà, sagomati sui quaderni e non esposti su Scritto sull’acqua LP, ai quali ho fatto cenno e pubblicato via via da metà Marzo in poi, è ricompattato in una sola stoffa di 9 brani con testi e note al seguito. Nelle note c’è qualche indicazione sulla loro provenienza e destinazione. Sono qui per dire che è disponibile nello spirito della libertà e gratuitamente a questo indirizzo Mediafire:

http://www.mediafire.com/file/zbu000civfwgirv/ALESSANDRO+MURESU-LIGHTHOUSE+OUTTAKES+LP2017+MP3.rar

Grazie in anticipo per il sostegno, a chi vorrà ascoltarlo e a chi vorrà farlo conoscere ad appassionati limitrofi del genere. A presto.

ALESSANDRO MURESU-LIGHTHOUSE-OUTTAKES-LP2017 COPERTINA

Lighthouse-Outtakes LP2017 è on line

Anteprima: Somiglianze

Le mie operazioni di scavo del suono proseguono indisturbate in questo terreno movimentato in bassa fedeltà. Questa mattina ho ricostruito la musica preromantica intitolata Somiglianze, della quale erano rimaste delle idee comprensibili sul testo, quasi del tutto ricomposto, e alcuni accordi che suppongo aver suonato in modo diverso quando l’ho scritta. A metà mattina avevo comunque finito di inciderla, ho dato un giro di mix minimo e adesso può essere ascoltata. Probabilmente era questa l’atmosfera appartamentizia, più che appartata, che volevo manifestare.

Vorrei riuscire a rendere disponibile l’intero insieme di brani recuperati Lighthouse per la fine della settimana che arriva, aggiungendo magari brani creati per l’occasione. Ci sono però degli appuntamenti, le trascrizioni da fare, idee, o somiglianze, per un breve disco acustico che volevo fare da tanto e non ho avuto tempo di farlo per bene.

Tempo. Dove c’è tempo? Devo serrare i ranghi adesso e dedicarmi completamente soltanto alle cose che mi somigliano, aumentare la mia durata. Ancora non sento di star facendolo del tutto e ciò mi disturba e mi fa restare scisso, anche se di poco, anche se meno di quanto potessi sperare.

Tutto questo è autoinformazione. Per accedervi, devo continuare ad accompagnarmi anche con la scrittura, di più, con più varietà e livelli.

 

-Somiglianze-

Abito nell’abito che non mi sta già più
Oggi ho ritrovato nella mente cosa fa
evitare il traffico
delle mie scoperte
Quando andiamo, dove andiamo?
Meglio non saperlo,ci potrebbero anche dire
che c’è stato un ostacolo,
e in quel piano è un classico…
Abito nell’abito…
Oggi ho riposato stranamente
Abito nel mio cubicolo che non c’è più
e non amo a caso
Se mi chiami a caso
Non ero chi eri tu
Non ero dov’eri tu
Non ero chi eri tu
Non ero dov’eri tu

 

Anteprima: Somiglianze